Acquista qui il carica batteria per iPhone e AirPods consigliato da TecBox >> https://amzn.to/3gwyqJA


Durante l’evento di Apple del 20 aprile, Tim Cook, l’amministratore delegato di Apple, presenta un’aspetto rivoluzionario dell’azienda. Dopo i device, l’intrattenimento e tanto altro, c’è anche Apple Card.

La Apple Card avrà chiaramente un rapporto stretto con iPhone e potrà essere attivata attraverso il proprio smartphone e in futuro avrà addirittura un’integrazione tra le voci del menù di iOS.

Tutte le opzioni correlate, impostazioni di spesa, soglie e le normali operazione di controllo di una carta di credito si effettueranno tramite la classica App Wallet.

La società ci parla anche di Daily Cash, ovvero delle campagne di rimborso attive quotidianamente nella quale più spendiamo più ci viene rimborsato. I parametri sono da collocarsi nel 2% di rimborso in caso di acquisti fuori dal mondo Apple, chi acquista presso quest’ultima invece avrà un 3% di rimborso.

L’app mostrerà anche tutte le informazioni sulle spese effettuate, divise per categorie e tipologie. Si possono anche programmare pagamenti ricorrenti.

La particolaritù della carta è che non presenta CVV, non ha un numero identificativo, non ha scadenza e non richiede alcuna firma. Tutte le informazioni sono registrate digitalmente sull’app Wallet.

La carta viene realizzata in titanio con nome inciso tramite laser.

Apple Card sarà inizialmente disponibile solo negli Stati Uniti grazie alla collaborazione con la banca Goldman Sachs. Non sono previsti costi fissi, spese accessori o limiti di spesa mensili. In Italia, al momento, dovremo accontentarci di usare Apple Pay con le nostre carte di credito.

Credit: Fonte esterna.