Presa stretta per i social di Mark Zuckerberg con l’aggiornamento di Facebook e Instagram per i dispositivi Apple. Malumori e nervi tesi per gli utenti che forse si vedranno costretti a pagare per poter continuare ad usare i propri canali social. Il problema nasce perchè Apple ha introdotto delle nuove modifiche in merito alla visualizzazione delle pubblicità.


Con l’avvento delle nuove politiche della Privacy di Apple, Facebook ed Instagram potrebbero a breve ritrovarsi a prendere delle misure precauzionali drastiche per non intaccare i loro utili e tutelare gli inserzionisti. Testuali parole vengono pubblicate dai vertici dei social:

Con l’aggiornamento di iOS 14, Apple ha annunciato l’introduzione di modifiche che influenzeranno il modo in cui riceviamo ed elaboriamo gli eventi di conversione da strumenti come il pixel di Facebook. Tali modifiche riguarderanno le aziende che pubblicizzano app mobili, così come quelle che ottimizzano, targetizzano e creano report in base a eventi di conversione web da uno qualsiasi dei nostri strumenti aziendali.

Nello specifico, Apple richiederà che tutte le app dell’App Store coinvolte in quello che Apple definisce “monitoraggio” mostrino agli utenti dei dispositivi iOS 14 un prompt, in conformità al loro framework per la trasparenza del monitoraggio delle app. La normativa di Apple vieterà la raccolta e la condivisione di alcuni dati, a meno che le persone non autorizzino il monitoraggio sui propri dispositivi iOS 14 tramite il prompt. Poiché sempre più persone disattivano il monitoraggio sui dispositivi iOS 14, la personalizzazione delle inserzioni e i report sulle prestazioni per gli eventi di conversione sia su app che sul web subiranno limitazioni.

In risposta a queste modifiche, inizieremo inoltre a elaborare gli eventi di conversione del pixel dai dispositivi iOS 14 usando la misurazione degli eventi aggreganti . Sosterremo così il tuo impegno nel preservare la privacy degli utenti e potrai pubblicare campagne efficaci.

Non appena saranno disponibili, forniremo aggiornamenti e risorse aggiuntive per sostenere le aziende che fanno pubblicità sulle nostre piattaforme

Cosa succederà?

Quello che succederà non è ancora stato ufficializzato, ma sembra che per evitare questa catastrofe social, Il capitano Zuckerberg protenderà a far pagare una quota per continuare a tenere le sua app sui dispositivi Apple.


Se l’articolo ti è piaciuto condividilo con i pulsanti qui sotto e lascia un commento.